Loading

Assestamento Gioco Online

Anche quest’anno la business school del Politecnico di Milano, assieme a Sogei e ADM, ha presentato i risultati della ricerca sul mondo del gioco online legale italiano. Questo appuntamento, oramai fisso per operatori del settore e giornalisti, permette di tirare un po’ le somme basandosi su dati ufficiali (quelli raccolti dai Monopoli di Stato) e di capire come si muove il mercato.

Assestamento Gioco Online

Sembrerebbe infatti che si possa dire senza particolari dubbi che il mercato italiano vede finalmente segnali di assestamento dopo anni di crescita a doppia cifra che se da un lato facevano giubilare gli operatori, dall’altro buttavano benzina sul fuoco dei soliti benpensanti che vedono  nel gioco (e in particolare in quello legalizzato, perchè “controllato” dallo stato) la fonte di tutti i mali.

In realtà questi dati confermano come lo sviluppo di questi anni sia dovuto al fatto che sono stati progressivamente liberalizzate e legalizzate varie famiglie di giochi (prima il poker, poi i giochi da tavolo, infine le slot), sottraendo quindi mercato agli operatori senza licenza. Questo, per inciso, aiutando anche i giocatori italiani, che finalmente possono giocare su siti più sicuri e meno “truffaldini” dei siti .com. Basta guardare i forum per rendersi conto di quante brutte esperienze si facciano fuori dai confini “sicuri” tracciati da ADM. Infatti, anche il 2013 ha segnato una crescita solo per il casinò guardacaso settore in cui sono state liberalizzate le slot machines. Interessante anche la presentazione del profilo del giocatore tipo, che conferma la leggera prevalenza dei giocatori al centrosud e maschi, ma con profili meno netti di quanto si sia sempre osservato nei centri scommesse fisici e nelle sale slot (dove la prevalenza maschile è praticamente assoluta).